Spettacoli Sala Umberto

 

di Giuseppe Manfridi

regia di Claudio Boccaccini

Lo spettacolo, proposto in Prima nazionale, appartiene alla serie Diecipartite, un progetto che nasce da un’idea Daniele Lo Monaco e che Manfridi ha iniziato a scrivere e a portare in scena nel 2009, e che ora giunge al suo settimo capitolo.

Stavolta protagonista assoluto della narrazione è Francesco Totti, raccontato attraverso le pieghe delle vicende che hanno accompagnato squadra e tifoseria al confronto cruciale col Genoa, atto conclusivo del campionato 2016/17. In tantissimi si sono riconosciuti nel discorso di Totti, romanisti e non. In Italia e altrove. In tantissimi vi hanno riconosciuto quella sofferenza del mutamento che riguarda ciascuno di noi, e che fa del racconto di questo Roma-Genoa una storia che va al di là dei limiti di una vicenda calcistica e basta.

 

di Francesco Piccolo

Francesco Piccolo con racconta momenti felici e infelici dell'esistenza quotidiana che ci accomunano tutti in un sorriso (a volte amaro), che sul palco vengono trasformati in un’ora divertente e a volte esilarante

Charioteer Theatre e Piccolo Teatro di Milano - Teatro d’Europa

Maria Calvo, Laura Faoro, Claudia Schirripa

THE MERRY WIVES OF WINDSOR ILLIAM  in lingua INGLESE

musiche di Roberto Andreoni
lighting designer Manuel Frenda
costume designer Simona Paci
assistente alla regia Lisa Capaccioli

scritto e diretto da Laura Pasetti

Giocando sul titolo di una delle più celebri commedie shakespeariane, The Merry Wives of William (Le allegre comari di Windsor) Laura Pasetti mette in scena uno spettacolo sperimentale che unisce teatro e musica, fondendo il linguaggio seicentesco di Shakespeare con quello della musica classica contemporanea in un mix potente di commedia in salsa anglosassone e virtuosismo strumentale.

Traendo spunto dal mimo, dal gramelot, dal concerto teatrale e dalle tecniche strumentali contemporanee, la regista immerge con gusto british tre musiciste nell’arte teatrale, in un surreale divertissement all’inglese, una bomboniera di sperimentazioni in chiave fresca e accattivante.

Storie emblematiche di sport

regia di Angelo Generali

In questo nuovo monologo, Andrea Scanzi racconta una carrellata di campioni ognuno a suo modo eccezionale. La bellezza di Marco Van Basten e il talento di Alberto Tomba, l’agonia del Pirata Pantani e l’ostinazione di Yuri Chechi, la rivoluzione di Nadia Comaneci e il sogno di Gilles Villeneuve, costi quel che costi. Lo scatto proletario di Pietro Mennea e la grandezza di Muhammad Ali. Storie di redenzioni, ma pure di dissipazioni, come quella di George Best. Storie di eroi, a volte loro malgrado. Ora per sempre e ora anche solo per un giorno.